ASCIANO / TRAVEL GUIDES

06.03.2017

 

#ASCIANO4STAGIONI

UN TOUR DI TRE GIORNI ALLA SCOPERTA DELLE CRETE SENESI

 

Il tour invernale di Asciano4Stagioni era uno dei viaggi in programma per il 2017 che aspettavo con più bramosìa.
Il territorio non mi era del tutto nuovo, mi capita spesso di andare in Toscana per piccole gite fuori porta, ero già capitata da queste parti lo scorso anno durante il WWIM di Instagram organizzato da IgersToscana e seguendo ogni anno la 1000Miglia avevo già avuto modo di innamorarmi di questi panorami.
Con il tour organizzato da AscianoTurismo e AroundSiena sono entrata nel vivo di questo piccolo comune toscano che per tre giorni non ha smesso mai di stupirmi, dalle mille sfumature di verde di cui si colorano le Crete Senesi, passando per la storia più antica e misteriosa che si cela dietro ogni semplice cosa, fino ai sapori dei prodotti tipici locali.
Con questa carrellata di immagini e di indirizzi utili spero di farvi venire la voglia di visitare questo suggestivo territorio, perché la pace e la serenità che si respira in questi luoghi mi è senza pari.
Come sempre, troverete in fondo al post la mappa con tutti gli indirizzi da salvare.

 

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, flaviana boni


 

ASCIANO TRAVEL GUIDE

LE BELLEZZE NATURALI DI ASCIANO

(In verde sulla mappa i punti esatti dove godere di questi panorami)

 

Le Crete Senesi

Asciano è da sempre meta di turisti e fotografi di tutto il mondo grazie soprattutto alle meravigliose Crete Senesi che la circondano. Si tratta di colline ondulate caratterizzate da una ricca presenza di creta nel terreno. Il verde brillante si contrappone al grigio dell’argilla dando vita a mille sfumature. Lungo le principali strade di Asciano sono presenti diversi punti panoramici, come quello di Poggiarone, il mio consiglio è quello di munirvi di stivali o scarpe da trekking e percorrere a piedi i sentieri e le strade bianche che passano all’interno di questo oceano di terra.

 

asciano, asciano4stagioni, crete senesi asciano, asciano4stagioni, crete senesi asciano, asciano4stagioni, crete senesiasciano, asciano4stagioni, crete senesi

 

I viali di cipressi

È impossibile non rimaner affascinati davanti alla perfezioni di questi viali battuti di cipressi. La Toscana e questi alberi sempre verdi sono un binomio eterno e ormai simbolo di questa regione.
Furono importati in Toscana dagli etruschi ed hanno un significato affatto che funereo, anzi sono considerati alberi dall’incredibile forza e materiale pregiato per le costruzioni.
Il motivo per cui vengono spesso usati nei cimiteri è perché le loro radici sono molto profonde e non interferiscono in alcun modo con le sepolture, anticamente si pensava anche che il loro forte odore potesse in qualche modo coprire quello dei defunti.

 

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, cipressi, flaviana boni asciano, asciano4stagioni, crete senesi, cipressi, agriturismo baccolenoasciano, asciano4stagioni, crete senesi, cipressiasciano, asciano4stagioni, crete senesi, cipressi, agriturismo baccoleno


 

I LUOGHI DA VISITARE AD ASCIANO

(In viola sulla mappa)

 

Palazzo Corboli

Le bellezze ad Asciano non si esauriscono con i paesaggi naturali, l’intero comune è ricco di cultura e l’esempio di quanto ci sia da scoprire è tutto racchiuso all’interno di Palazzo Corboli. Entrando in questo storico palazzo medievale si intraprende un viaggio che va dai reperti archeologici etruschi fino all’Arte Sacra senese del ‘300 e del ‘400. Ai buccheri etruschi si contrappone l’oro delle tele e delle sculture lignee ed è facile intuire il perché sia considerato uno dei piccoli musei più interessanti del nostro paese.

 

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, palazzo corboli

 

Museo Cassioli

Se volete scoprire l’arte sotto tutto un inedito punto di vista, il Museo Cassioli per voi rappresenta una tappa fondamentale ad Asciano. Il museo raccoglie le opere dei maggiori esponenti della pittura senese dell’ottocento e una vasta collezione di bozzetti e opere di tutti quei pittori che allora frequentavano l’accademia di arte. Vedere gli stessi soggetti o le stesse scene replicate dai pittori, apprezzandone così le diverse tecniche, ma anche solo lasciarsi affascinare dai quadri incompiuti, con ombre e dettagli mancanti o sfumature non terminate rappresenta un’esperienza fuori dal comune.

 

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, museo cassioli asciano, asciano4stagioni, crete senesi, museo cassioli

 

Abbazia di Monte Oliveto Maggiore

Immerso nel verde, questo complesso monastico domina sulle Crete Senesi. Da visitare c’è la meravigliosa chiesa la cui bellezza risiede soprattutto nel coro ligneo che si trova all’interno della navata, il refettorio ancora oggi in funzione, la biblioteca ricca di volumi e documenti storici e la farmacia che conserva ancora le antiche ampolle e una collezione di erbe medicinali. 

 

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, abbazia di monte oliveto maggiore asciano, asciano4stagioni, crete senesi, abbazia di monte oliveto maggiore

 

Sito Transitorio

Monumento in pietra costruito da Jean Paul Philippe nel 1993 e posto su una collina delle Crete Senesi. Solitario e perfettamente incastonato all’interno del panorama intorno, non disturba minimamente il paesaggio. Una volta qui ci si può sedere sul trono in travertino, ammirare l’orizzonte e scorgere sullo sfondo la città di Siena.

 

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, sito transitorio, site transitoire

 

Terme di San Giovanni Rapolano

È qui che ci siamo rilassati dopo un’intensa giornata a passeggio per le Crete Senesi. Dalle fonti di queste terme sgorga acqua a 39° ricca di zolfo e bicarbonato di calcio che hanno proprietà estremamente curative sia per la pelle che per le vie respiratorie. Oltre a diverse sale relax sono presenti tre piscine, due esterne e molto suggestive ed una interna più piccola per i meno coraggiosi durante il periodo invernale.
A conclusione di una giornata perfetta, la cena giapponese all’interno del piccolo ristorante.

 

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, terme san giovanni rapolano, rapolano terme

 

Pieve di Sant’Ippolito

All’interno di uno stabile privato si trova questa piccola chiesa considerata una delle più antiche della zona. Al suo interno si cela un mistero ancora oggi irrisolto, si narra infatti che il ritratto di Sant’Ippolito sia in realtà un autoritratto di Raffaello, i tratti del viso sembrano essere proprio quelli del giovane pittore rinascimentale e questa teoria sembra trovare conferma anche dalla presenza di una firma sul colletto dell’abito che recita la parola “RAPH. V.” 

 

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, pieve di sant'ippolito, raffaello


 

I RISTORANTI DELLA CUCINA TRADIZIONALE TOSCANA

(In giallo sulla mappa)

 

Locanda Amoridivino

Abbiamo inaugurato il nostro arrivo ad Asciano nella Locanda Amoridivino, un piccolo ristorante a Km 0 dall’atmosfera accogliente e curata, con braciere e cantina dei vini a vista.
Da come si può facilmente intuire a farla da padrona è la carne alla brace. Tra le portate da provare ci sono i pici al sugo di cinghiale e bacche di ginepro, la tagliata rosmarino e sale grosso e l’immancabile fiorentina.

 

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, ristorante amordivino, prodotti locali

 

Locanda Paradiso

A deliziare il nostro palato ci ha pensato anche la famiglia che gestisce questa piccola locanda a Chiusure, un delizioso paesino in pietra dove le vecchine di paese ti salutano per strada senza avere la minima idea di chi tu sia, ma d’altra parte è o non è questo il paese del garbo?!
Da provare nel menù ci sono i fegatelli di maiale, i più buoni che abbia mai mangiato nella mia vita, ma meritano un assaggio anche la trippa, i carciofi sottolio e i pici “cacio e pepe”.

 

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, locanda paradiso, prodotti locali

 

Piccolo Hotel San Valentino

In una bella giornata di sole siamo stati accolti per pranzo dalla proprietaria della Locanda San Valentino. Protagonisti del menù: I pici con tartufo marzuolo fresco.
Ad accompagnare i nostri sensi il vino di Monte Oliveto Maggiore e la Flora, un liquore di 23 erbe prodotto dai monaci dell’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore.

 

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, hotel san valentino, prodotti locali

 

La Mencia

Per la nostra ultima sera insieme, a conclusione di questo fantastico tour, siamo stati ospiti de La Mencia, ristorante nel cuore di Asciano.
Da provare il pecorino alla piastra, il crostino di pecorino e guanciale e l’uovo al tartufo.


 

DOVE DORMIRE

(In rosso sulla mappa)

 

Agriturismo Baccoleno
www.agriturismobaccoleno.it

 

Percorrendo il famoso viale ondulato e costeggiato dai cipressi si giunge all’Agriturismo Baccoleno che è stato il nostro nido per tre giorni.
Un complesso di otto appartamenti arredati in stile rustico con grandi porte in legno e pavimenti in cotto, una sala ristorante, una piscina coperta ma soprattutto una vista mozzafiato sulle Crete Senesi.
Percorrendo questa strada privata è possibile raggiungere anche la Pieve di Baccoleno, la piccola chiesa circondata dai cipressi che avete visto sul mio profilo Instagram @flavianaboni.

 

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, agriturismo baccoleno, dormire

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, agriturismo baccoleno, dormire

Ph. Antonio Ficai – L’agriturismo Baccoleno e noi piccolissime in mezzo ai filari di cipressi

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, agriturismo baccoleno, dormire asciano, asciano4stagioni, crete senesi, agriturismo baccoleno, dormire


 

 


 

IL TEAM

Per la riuscita di un tour è importante anche avere dell’ottima compagnia con cui condividere ogni tappa del viaggio e per me è stato esattamente così. Le persone con cui ho condiviso risate, chiacchiere e racconti sono state Laura Manfredi, Manuela Vitulli, Antonio Ficai e Antonio Cinotti e raramente capita di riuscire a formare un gruppo così affiatato che sembra quasi conoscersi da una vita.

 

asciano, asciano4stagioni, crete senesi, manuela vitulli, flaviana boni, laura manfredi


 

In attesa di tornare presto ad Asciano, per scoprire come questo territorio si trasforma al cambiare delle stagioni, mi consolo con il Vinpepato De Munari e la PastAsciano Senator Cappelli, unici souvenir di questa magica esperienza.
(portarmi a casa dei tartufi e fargli affrontare un viaggio in treno purtroppo non sarebbe stata un’idea saggia)

 

 

 

1 Comment

Leave a Comment

nome-foto

All rights reserved © Dress Up For Armageddon · Theme by Blogmilk + Coded by Brandi Bernoskie

• DRESS UP FOR ARMAGEDDON COOKIE POLICY •

HO CAPITO
Utilizziamo i cookies per migliorare la tua esperienza sul nostro sito web. Se continui a navigare, accetterai l'uso di tali cookies. Per saperne di più, consulta la nostra Politica sui Cookies.